Il principio guida della Fondazione deve essere quello di aiutare gli individui a conoscersi, per affrontare insieme il disagio psico-fisico-sociale che ne limita lo sviluppo e l’esplicazione delle potenzialità, sia per il soggetto colpito direttamente da patologia, sia per i componenti il suo contesto di vita, con la duplice finalità di diventare individui consapevoli e competenti, in grado di crescere i figli con autostima e sicurezza.

La formazione e l’educazione familiare non possono essere chiaramente risolutive dei problemi che le famiglie presentano, ma la partecipazione ai Corsi, ai Progetti, ai Seminari, alle attività di gruppo può rappresentare un’occasione di apertura per costruire piccoli canali di comunicazione, riconsegnare spazi di dialogo e confronto, contro la deprivazione sociale e la marginalità.

Questa è solo una parte del lavoro sociale che si propone la Fondazione “Maria Gabriella Demaestri”.

Un’altra parte, altrettanto importante, riguarda la presa in carico del caso e quindi la messa in pratica delle terapie individuali o familiari, che possono concorrere alla promozione o al ripristino del benessere individuale e al superamento delle condizioni di disagio.

La famiglia è un microcosmo dove ognuno deve poter trovare terreno fertile per la propria crescita individuale, stimoli, sostegno, gratificazioni ed incentivi allo sviluppo.